martedì 9 novembre 2010

Differenza tra Verità e Realtà - Quando i blocchi sono dovuti alle illusioni

La vita è un insieme interminabile di scelte, nuove situazioni, imprevisti e condizioni stressanti da affrontare.

Apparentemente è una vera punizione, ma questo è dovuto alla nostra abilità nel risolvere i problemi.

Se voi siete abbastanza forti, molte circostanze quotidiane potrebbero sembrarvi semplici, per altri invece saranno molto impegnative.

Il punto è che non sempre siamo in grado di distinguere gli elementi della situazione in cui ci troviamo perchè il cervello tende ad omettere i particolari disturbanti.

C'è una differenza enorme tra ciò che è reale e ciò che è vero.

Provate ad ascoltare i dialoghi della gente, specie se si tratta di questioni politiche, religiose, di principio in generale.

La maggior parte delle volte si tratterà di questioni relative alla 'Verità':

c'è la religione che ha la verità assoluta mentre le altre sono false; c'è una persona che mente ma la verità è solo una ed è quello che sto per dirvi; c'è il partito delle menzogne e quello della verità politica a favore dei cittadini ecc.

Come potete vedere le persone sono ancora fissate con la verità e non si rendono conto che è un concetto obsoleto che funzionava un tempo, quando c'erano ancora delle divisioni importanti tra l'umanità.

Oggi essere in un partito equivale a fare il bene solo di una 'parte' e quindi si cercheranno verità perchè essa è per forza di cose 'relativa'.

La verità non è unica, ci sono molte versioni tante quante sono le menti degli uomini.

Ognuno ha la sua verità e la mia potrebbe essere diversa dalla vostra.

La verità è la nostra personale visione delle cose e chi vive in questo piano di ragionamento, sarà qualcuno che giudicherà in base ai suoi parametri ritenendoli oggettivi.

Nessun uomo è in grado di giudicare, perchè per farlo occorre avere il quadro completo delle cose e con il nostro grado di consapevolezza ciò non è possibile. Tutti sono in grado di percepire solo un pezzo del proprio universo ma nessuno ha la visione complessiva, per questo tutti hanno una propria verità.

La Verità è soggettiva, mentre la Realtà è cio che è, oggettiva.

Ogni volta che siete rinchiusi in un giudizio siete nella verità, potete avere tutte le migliori ragioni del mondo ma sarete sempre una porzione dell'insieme, incompleta ed imperfetta.

La Realtà è uguale per tutti quanti, tutti possono vedere allo stesso modo se si basano sullo stesso piano di ragionamento.

La Realtà viene descritta dai fatti ed i fatti sono uguali per tutti, perchè sono condivisi.

Il problema è che spesso le persone valutano la propria condizione in base alle emozioni, che sono soggettive e dunque tenderanno a dipingersi il proprio mondo giustificandosi.

La nostra interpretazione delle cose è spesso molto distante dai fatti oggettivi reali, e questo perchè il nostro inconscio sa bene che non siamo pronti a reggere la situazione per intero.

Persino nel Nuovo Testamento, Cristo lascia intendere che la Rivelazione divina sia un processo graduale che non ha inizio e non ha fine ma che sta all'uomo di poter resistere a tale potenza e così dice agli apostoli :"Ho altre cose da dirvi ma voi non le potete reggere." e lo stesso hanno detto tutti i grandi profeti preannunciando sempre un Promesso ai tempi della fine.

Buddha un giorno prese in mano un ramoscello e disse che quello era ciò che aveva detto; poi indicando una foresta affermò che quello era ciò che avrebbe potuto dire.

Noi siamo esattamente così, abbiamo un limite al grado di Realtà che possiamo sopportare e per questo il cervello ci protegge con la 'Verità' nella misura esatta che possiamo sostenere.

Quando ci sembra di assistere a delle rivelazioni scombussolanti nella nostra vita, magari dopo un litigio o al racconto di un parente su fatti lontani e riservati, abbiamo l'impressione di aver subito uno shock e di aver vissuto un momento problematico.

In 'realtà' questi momenti arrivano solo quando siamo diventati più forti e siamo pronti a reggere un altro pezzettino del nostro dramma familiare.

Il nostro inconscio sa tutto, è molto saggio e ci consente di spingerci sempre gradualmente verso la realtà. Nel momento in cui voi acquisite nuovi e potenti strumenti di lavoro psicologico, vi accorgerete che il vostro inconscio vi permetterà di usufruire di nuovi pensieri in grado di farvi raggiungere mete più ambiziose o di risolvere questioni ritenute insormontabili.

Non è una coincidenza.

Certo, la realtà spesso nasconde cose che preferiremmo non sentire nè vedere. La verità è molto più accomodante, ma questo significa vivere in una illusione.

Chi resta nelle illusioni deve fare i conti con dati contraddittori e contrastanti, non c'è possibilità di miglioramento.

Per crescere ed evolvere occorre fare uno sforzo di volontà ed accettare il prezzo della consapevolezza, prendersi le responsabilità conseguenti.

Solo se vivrete nella realtà potrete sanare le vostre ferite, guarire le vostre patologie ed i vostri blocchi emozionali. Tutto ciò che è repressione, è illusione, falsità, e vi tiene nel vostro problema.

Per scoprire la realtà è sufficiente stilare un elenco dei fatti e vedere che cosa hanno in comune tra loro.

Ad esempio, vi state chiedendo se qualcuno vi vuole veramente bene: elencate le sue azioni verso di voi, non le sue parole. Ed osservate in che direzione vi portano. Lì scoprirete la realtà.

(Per integrare la lettura, consiglio anche "Verità Personali e Verità Collettive - il biglietto da visita dei nostri problemi")


 
foto di freedigital

5 commenti:

ori ha detto...

E' un articolo veramente potente che va oltre le materie scientifiche ed entra nel contesto di una crescita personale di massimo livello spirituale.
Bravo Shahruz

Ori

Shahruz Rouholfada ha detto...

Per me è un ritorno alle origini, visto che la mia formazione iniziale è di tipo teologica, in seguito ho potuto integrare le dinamiche del cervello alla crescita dello spirito.

Grazie dei complimenti.

Evar ha detto...

Ti sto leggendo con estremo interesse.
Ciao, Shahruz

S. ha detto...

Questo articolo mi ha molto interessato e ti chiedo se puoi ampiarlo.Mi capita spesso, negli ultimi anni di sbattere contro verità assolute che non rispecchiano assolutamente quello che io considero Reale. Però io sono la parte + debole del gioco, quella che cerca sempre la realtà, e mi perdo nei meandri della mia mente e delle verità altrui. Grazie S.

Shahruz Rouholfada ha detto...

Grazie Evar, mi fa piacere che le distanze non impediscano di mantenere un contatto.

Per S.
Ho intenzione di rispondere alla tua richiesta, ma ne riparleremo la prossima settimana.

Nel frattempo sono in partenza per l'ennesima formazione e tornerò lunedì.

Buon week end

Shahruz

Posta un commento

Scarica Gratis l'E-Book

Clicca su "Mi Piace" !!!

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Post più letti

Tag Cloud

Articoli (280) Corsi (29) Denaro (18) E-Book (1) Eventi (19) Libri (28) News (6) Tarocchi (2) Video (4)

Archivio blog

Pin It button on image hover